La difesa di Ferrandelli
ImageDopo l' interrogatorio in Procura, Fabrizio Ferrandelli in conferenza, tra la difesa dalle accuse e l' impegno politico nella campagna elettorale per le Amministrative. (Angelo Ruoppolo)VIDEO
Dopo l’ interrogatorio in Procura a Palermo, Fabrizio Ferrandelli si è ripromesso di intervenire in conferenza, e così è stato. A fronte dell’ avviso di garanzia che gli è stato notificato perché indagato del reato di voto di scambio politico – mafioso, il candidato sindaco a Palermo alle Amministrative in primavera, e già deputato regionale del Partito Democratico, che poi si è dimesso fondando il movimento “I Coraggiosi”, rivendica innanzitutto il proprio impegno. E le sue parole, nel Comitato elettorale, sono : “Il clamore delle notizie riportate dalla stampa e di un delinquente che poi si è pentito possono fare più rumore di anni di storia e di impegno antimafia. Lo ribadisco a seguito delle accuse infamanti che un pentito mi ha rivolto, e ritengo che la mia figura non possa non ricordare la strada dalla quale provengo”. Poi, in riferimento alla corsa verso la poltrona di sindaco, Ferrandelli ha sottolineato : “Non sono in corsa per partecipare, ma per vincere. Ed è quello che ho intenzione di fare”. E sulle eventuali alleanze, tra il sostegno di Gianfranco Miccichè di Forza Italia e di Saverio Romano di Ala, Ferrandelli spiega : “Non potrà esserci il simbolo di Forza Italia, nè quello del Pd o grillino. Ci sono sensibilità in questa città che possono convergere sul mio progetto che è un progetto multi – identitario”. E a stretto giro di posta Gianfranco Miccichè ha replicato subito: “Dalla base di Forza Italia sta emergendo, chiaro e netto, un messaggio : dall'identità non si prescinde. Il simbolo non si discute. Noi siamo Forza Italia e lo rivendichiamo con orgoglio”. Poi, Fabrizio Ferrandelli è stato stimolato ad intervenire su Cuffaro, che si è espresso positivamente sulla sua candidatura, e ha risposto : “Io mi auguro, spero e credo che non ci possa essere correlazione fra la mia attività politica, l'attività giudiziaria e una dichiarazione di Cuffaro, perché lo riterrei allarmante. Quanto alle parole di Cuffaro non trovo nulla di strano: non è una persona che fa politica attiva, non ricopre una carica e non posso impedire a nessuno di fare valutazioni sulle persone. Dal punto di vista politico può fare solo piacere ricevere tanti apprezzamenti in maniera così plurale e trasversale. Questo conferma che stiamo lavorando sodo e che in tanti si stanno accorgendo che in questo momento di immobilismo della Sicilia c'è qualcuno che si sta muovendo. Non ho mai votato Cuffaro né sono mai stato un cuffariano. E Cuffaro non è un mio sponsor. La politica è in una fase liquida. C'è un cuffariano rispettato che una settimana fa ha fatto una dichiarazione di appoggio importante a Orlando, che è Cardinale. E nella giunta Crocetta ci sono stati molti cuffariani”. Poi, in conclusione, ancora sull’ inchiesta, Ferrandelli afferma : “Mi farei da parte solo se venissi condannato, ma io mi sento totalmente estraneo. Io vivo del mio lavoro. Sono andato dai magistrati sicuro del fatto mio. Fare politica in questa città è molto dura, lo sappiamo e chi decide di stare per strada rischia di avere anche degli incidenti come quelli che mi sono capitati in prima persona. Sono in possesso di tutti i bonifici di tutti i concerti e le iniziative realizzate durante la campagna elettorale del 2012 a Palermo, questa è la prova della nostra trasparenza”. (26.01.2017)

 

 
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
ruoppolocronaca08
ruoppolocronaca2
contattaci
giovedý 26 gennaio 2017
Image
Dopo l' interrogatorio in Procura, Fabrizio Ferrandelli in conferenza, tra la difesa dalle accuse e l' impegno politico nella campagna elettorale per le Amministrative. (Angelo Ruoppolo)VIDEO
mercoledý 25 gennaio 2017
Image
Oggi Totò Cuffaro si laurea in Giurisprudenza all' Università "La Sapienza" a Roma. La tesi sul contrasto al sovraffollamento nelle carceri. L' intervento. (Angelo Ruoppolo)VIDEO
martedý 24 gennaio 2017
Image
Le presunte ruberie sui fondi regionali per la Formazione professionale. Condannato a 11 anni Francantonio Genovese. Colpevoli i 22 imputati, tra cui il cognato Rinaldi. (Angelo Ruoppolo)VIDEO
lunedý 23 gennaio 2017
Image
Quasi certo il rinvio delle elezioni dei Liberi Consorzi comunali al 30 luglio. Pronto un disegno di legge per ripristinare l'elezione diretta dei vertici dell' ex Province. (Angelo Ruoppolo)VIDEO
Content © 2008 teleacras.tv
TELEACRAS - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Agrigento al n. 112
Direttore Responsabile: Angelo Ruoppolo - Sede legale: Via Stromboli n.4 - 92100 Agrigento
TEL 0922 080480 P.iva 01474220843