Home»Prima pagina»Ancora tormente di neve…

Ancora tormente di neve…

Pinterest Google+

La Befana ha portato un’ondata di maltempo su tutta la Sicilia. Freddo, pioggia e venti gelidi stanno investendo tutta l’Isola. È arrivata la prima neve dell’anno in diverse zone collinari e montane. Da Palermo a Catania, passando per Messina, Caltanissetta, Enna e Agrigento, ha nevicato un po’ ovunque. Fiocchi nella Valle dei Templi ed in centro, che si sono sciolti quasi istantaneamente. Più copiose le precipitazioni nell’entroterra. Quasi tutti i comuni sono imbiancati. Neve abbondante nelle zone di montagna, specialmente a Cammarata , San Giovanni Gemini, e Santo Stefano Quisquina, con quasi un metro di neve. Disagi lungo la strada provinciale 24 Cammarata-Santo Stefano di Quisquina, dove decine e decine di automobilisti sono rimasti bloccati fino a quando non sono intervenuti i tecnici e i cantonieri del Libero Consorzio Comunale di Agrigento con i mezzi spazzaneve e spargisale per consentire la ripresa della circolazione stradale. Anche a Racalmuto, più di 20 centimetri di neve, e per alcuni tratti della circonvallazione sono stati cosparsi con circa otto tonnellate di sale per far sciogliere il ghiaccio. E poi tetti bianchi tra Grotte, Canicattì, Favara, Naro, Raffadali, Aragona, Casteltermini, Lucca Sicula, Santa Elisabetta e Santa Margherita di Belice. Disagi gravi ed incolonnamenti lungo la statale 640 subito dopo Canicattì dove autovetture e pullman che dovevano raggiungere l’aeroporto di Catania non sono riusciti a transitare per la mancanza di catene. Per placare l’agitazione degli automobilisti c’hanno pensato i poliziotti della Polstrada. La transitabilità rimane comunque rischiosa.

Notizia Precendente

Presunta malasanità nell'agrigentino...

Prossima Notizia

Favara, nettezza urbana news