Home»Cultura»Il turismo corre sui binari

Il turismo corre sui binari

Pinterest Google+

Ad Agrigento, a Casa Sanfilippo, la parlamentare agrigentina del Partito Democratico, Maria Iacono, insieme all’Assessore regionale al Turismo Antony Barbagallo, ha presentato alla stampa, il disegno di legge per l’istituzione delle ferrovie turistiche, mediante l’impiego di linee in disuso o in corso di dismissione e situate in aree di particolare pregio naturalistico o archeologico.
Si tratta di una legge che già proposta nel 2013, e che vede l’approvazione nei giorni scorsi con 417 voti a favore da parte della Camera dei Deputati.
Attraverso il treno storico, sarà possibile creare nuove prospettive legate al turismo culturale che nel resto d’Europa rappresentano, già da anni, esperienze importanti e significative, perché sarà possibile organizzare, insieme ai Comuni, treni storici e turistici finalizzati a trasportare visitatori nel territorio, alla scoperta di bellezze paesaggistiche, tradizioni storiche e culinarie e, in una parola cogliere attraverso una nuova forma di turismo la vera essenza dell’Italia che è ancora custodita nei nostri territori.

Una delle linee turistiche già affermate a livello nazionale, la “Ferrovia dei Templi”, che dalla stazione di Agrigento Bassa a Porto Empedocle Succursale, attraversa la Valle dei Templi. A questa si aggiunge, dopo oltre 2 anni di chiusura la linea Caltanissetta – Licata – Modica, interamente ammodernata da Rete Ferroviaria Italiana e resa competitiva per il trasporto regionale.
L’interviste a Maria Iacono, Antony Barbagallo, Gabriella Costantino e Maurizio Manganella sono in onda oggi 2 febbraio al Videogiornale di Teleacras.

Notizia Precendente

Amministrative, tra Orlando e Ferrandelli

Prossima Notizia

Agrigento, dibattito sul bullismo al "Foderà"