Home»Cronaca»Licata, arresto e condanna

Licata, arresto e condanna

Pinterest Google+

I Carabinieri della Compagnia di Licata hanno arrestato Michele Cannizzaro, 28 anni, di Licata, pescatore, perché, dopo essere stato condotto in caserma per degli accertamenti seguiti alla segnalazione di molestie in un bar, si è scagliato contro il capitano della Compagnia, Marco Currao, ferendolo ad una mano e costringendolo alle cure del pronto soccorso con prognosi di 7 giorni. Cannizzaro ha già patteggiato la condanna a 8 mesi di reclusione, pena sospesa ed affidamento ai servizi sociali.

Notizia Precendente

"Via Imperatori", è un caso

Prossima Notizia

Agrigento, denunciato per furto al centro commerciale