Home»Cronaca»“Cara Mineo”, chiesto processo per 17 compreso Castiglione

“Cara Mineo”, chiesto processo per 17 compreso Castiglione

Pinterest Google+

La Procura distrettuale di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio di 17 persone imputate di turbativa d’asta nell’ambito dell’inchiesta sulla concessione dell’appalto dei servizi, dal 2011 al 2014, al Cara, il Centro accoglienza richiedenti asilo, di Mineo. Tra i 17 vi è l’attuale sottosegretario all’Agricoltura, Giuseppe Castiglione, in qualità di soggetto attuatore del Cara, imputato a fianco del suo accusatore Luca Odevaine, già coinvolto nell’inchiesta “Roma Capitale”. E poi il sindaco di Mineo, Anna Aloisi, ex presidente del consorzio dei Comuni “Calatino Terra d’ Accoglienza”, e l’ ex direttore del consorzio, Giovanni Ferrera. L’udienza preliminare è in calendario il 28 marzo prossimo, davanti al Gup, Santino Mirabella. La richiesta di rinvio a giudizio è stata avanzata dal procuratore Carmelo Zuccaro e dai sostituti Raffaele Vinciguerra e Marco Bisogni.

Notizia Precendente

Tra Canicattì e Naro si assegnano i beni confiscati alla mafia

Prossima Notizia

Dispersione scolastica, 500 denunciati nel Siracusano