Home»Cronaca»Condannato il “Boss dei due Mondi” di Siculiana

Condannato il “Boss dei due Mondi” di Siculiana

Pinterest Google+

La Corte d’Assise d’Appello di Torino ha condannato a 21 anni di reclusione per traffico internazionale di stupefacenti Alfonso Caruana, originario di Siculiana in provincia di Agrigento, ritenuto, già tra gli anni ’80 e ’90, “il boss dei due mondi”, in ragione dei suoi affari oltre oceano. Caruana sarebbe socio di Pasquale Cuntrera, anche lui di Siculiana e altro presunto storico esponente della omonima famiglia di Cosa Nostra. La Procura Generale ha invocato la condanna di Caruana a 30 anni di reclusione e la custodia cautelare in carcere per scongiurare il pericolo di fuga. Alfonso Caruana è stato estradato dal Canada dopo anni di battaglie legali, ed è attualmente detenuto in Sicilia a seguito di un altro processo. Nell’ambito dell’indagine che ha determinato l’attuale condanna, nel 1994 i Carabinieri sequestrarono un tir con un carico di oltre 5 tonnellate di cocaina proveniente dal Sud America e destinato a Borgaro Torinese.

Notizia Precendente

Mafia, confiscati beni per 12 milioni di euro

Prossima Notizia

Dall'Ambrosini di Favara ai Campionati nazionali di cucina