Home»Cultura»Akracomics&Games 2017

Akracomics&Games 2017

Pinterest Google+

di Leonardo Anselmo (Gamecompass)

Domenica si è conclusa la terza edizione dell’AkraComics&Games, il festival agrigentino dedicato al fumetto e al mondo videoludico tenutosi nei giorni del 4 e 5 marzo. Anche quest’anno, come per la precedente edizione, la location designata è stata quella del “Grand Hotel Mosè”, rivelatasi più che adeguata per accogliere la grande affluenza di pubblico presente all’evento, grazie alle numerose stanze disponibili, sfruttate al meglio per l’organizzazione delle varie attività, e alla sua posizione, il Villaggio Mosè di Agrigento. In fiera ho avuto il piacere di incontrare alcuni ospiti veramente speciali, quali Maurizio Merluzzo, famoso doppiatore di personaggi come Sai, di Naruto, ed Ezreal, in League of Legends, nonché youtuber per Cotto & frullato, noto canale da lui gestito, Gianluca Iacono, famoso per aver prestato la propria voce a Vegeta, una delle figure centrali del noto anime giapponese Dragonball, allo chef Gordon Ramsay, nelle trasmissioni culinarie distribuite da Sky, e a Jason Segel, nella sitcom How I Met Your Mother; ultimo, ma non meno importante, ho incontrato Lorenzo Scattorin, anch’egli doppiatore di certa fama, che dà voce a Sanji in One piece, a Iruka Umino in Naruto, a Kenshiro nei nuovi film di Ken il Guerriero e a tanti altri personaggi.
La mia prima tappa è stata l’Area Videogame, dove ho potuto provare l’Oculus Rift, innovativo visore per la realtà virtuale dell’omonima casa produttrice, nelle varie postazioni di prova, vari tornei su pc per famosi videogame come League Of Legends, Counter Strike: Global Offensive, in modalità deathmach, Overwatch e quelli –non andati in porto, per mancanza di un sufficiente numero di partecipanti – di Heartstone, Devil May Cry, Rocket League; organizzati anche altri tornei su console per giochi quali Fifa 2017, Call Of Duty etc. etc. Per quanto riguarda il reparto ludico, un grande contributo è stato dato da Kalos Games&Comics, fumetteria agrigentina che ha messo a disposizione numerosi giochi da tavolo. Rilevante è stato inoltre il ruolo dell’ associazione “Ares”, la quale ha organizzato tornei di stampo medievale basati su attività quali tiro con l’arco, combattimenti con le spade e “spaccateschio “, nonché una “Sala Zombie”, allestita in una delle stanze dell’hotel priva d’illuminazione, in cui i partecipanti avevano l’obiettivo di trovare un oggetto nascosto che li avrebbe condotti all’uscita , cercando allo stesso tempo di evitare gli zombie per non essere squalificati.

La successiva tappa è stata l’Area Stand, che vantava ben tredici banconi adibiti alla vendita di fumetti, articoli da esposizione e di abbigliamento; tra questi, anche uno “off-topic” perché non proprio a tema manga, fumetti o videogame, ma che si distingueva per l’originalità degli articoli venduti: si trattava degli snack e delle bevande al gusto di canapa dello stand Green light. All’interno della stessa sala sono stati messi a disposizione anche una Nintendo Switch, l’ultima console di casa Nintendo, disponile dal 3 marzo 2017, e una Playstation 4 Pro dotata del corrispondente VR (visore per la realtà virtuale), validi cavalli di battaglia della Sony. Se il primo giorno è stato ben organizzato, il secondo si è rivelato esplosivo! Infatti, oltre a quanto già presente nella giornata precedente, è stata organizzato un Cosplay Contest, cioè un’accesa competizione tra tutti coloro che hanno realizzato e indossato un costume volto ad assimilare la loro estetica a quella di personaggi più o meno noti di videogame, cartoni animati e film. I numerosi concorrenti sono stati valutati da una giuria composta da quattro persone, scelte per la loro bravura e passione per il Cosplay; ha inciso sull’ esito della gara, sebbene in parte minore, il voto espresso da una piccola parte del pubblico, precisamente 26 persone, attraverso dei telecomandi: la cosiddetta “giuria popolare”. Lo spettacolo è stato condotto da Maurizio Merluzzo, abile intrattenitore in grado di creare una grande sinergia con un pubblico esigente ma allo stesso tempo attivo e desideroso di divertirsi, che ha saputo unire la sua ironia alla bravura di Gianluca Iacono e Lorenzo Scattorin, che non si sono tirati indietro nel mostrare la loro bravura nel doppiaggio. Fidatevi: sentire il famoso urlo di Vegeta a Beerus, “Non toccare la mia bulmaaaaaaaa!”, tratto dal film “Dragonball: la battaglia degli dei!”, è stata davvero una grande emozione! Varia è stata la tipologia dei premi assegnati ai numerosi vincitori della competizione. Dopo due giornate veramente impegnative e colme di attività ed eventi, non posso che salutarvi e… all’anno prossimo!

(© Foto di Simone Brucato)

Una puntata speciale di GameCompass andrà prossimamente in onda su Teleacras, canale 88 del digitale terrestre, e conterrà interviste agli ospiti di Akracomics e vari inserti speciali che racconteranno la due giorni.

Notizia Precendente

"Violenza sulle donne", seminario della Cisl Agrigento

Prossima Notizia

"Testimoni di giustizia", ok alla Camera