Home»Cronaca»Emergenza idrica, il tormento “Fanaco”

Emergenza idrica, il tormento “Fanaco”

Pinterest Google+

Ancora irrisolto il perdurante, da ormai 15 giorni, guasto dell’acquedotto Fanaco. Siciliacque ha disposto una ulteriore sospensione dell’erogazione di acqua in ragione della necessità di compiere alcuni interventi di manutenzione non più rinviabili. Gravi difficoltà di rifornimento incombono su Casteltermini, San Giovanni Gemini e Canicattì. Girgenti Acque sottolinea che la distribuzione idrica sarà comunque garantita, seppur in maniera limitata, a Canicattì utilizzando l’acquedotto “Tre Sorgenti” per approvvigionare i serbatoi “Bastianella”, “Madonna della Rocca” e “Santo Spirito”, poi a San Giovanni Gemini utilizzando le risorse idriche dei pozzi “Santa Lucia”, e poi a Casteltermini utilizzando la fonte alternativa della sorgente “Chirumbo”, di recente potenziata grazie ad un intervento di Girgenti Acque. La distribuzione sarà regolare non appena Siciliacque avrà ripristinato l’ordinaria fornitura idrica ai Comuni interessati, ristabilendo la funzionalità dell’acquedotto “Fanaco”.

Notizia Precendente

"Aereo", indagini in corso

Prossima Notizia

Droga, arrestata nigeriana a Licata