Home»Senza categoria»Minacce a mano armata, arresto a Porto Empedocle

Minacce a mano armata, arresto a Porto Empedocle

Pinterest Google+

Libertino Vasile Cozzo
A Porto Empedocle Polizia e Carabinieri hanno arrestato Libertino Vasile Cozzo, 41 anni, per minaccia aggravata, porto e detenzione illegale di arma e violazione delle prescrizioni imposte dalla misura di sicurezza della libertà vigilata. Nottetempo, i poliziotti della Volanti di Agrigento, diretti da Rosa Malfitano, e i Carabinieri della Radiomobile di Agrigento sono intervenuti in via Pacinotti a Porto Empedocle perché al 113 è stata segnalata un’aggressione a danno di una famiglia. All’esterno di un capannone ittico è stato scoperto a terra, ferito, Libertino Vasile Cozzo, e a poca distanza da lui un’arma da fuoco. Le parti offese hanno affermato di avere telefonato al 113 perché minacciate da Vasile Cozzo che si sarebbe presentato armato sul posto di lavoro delle stesse parti offese. Il 41enne è stato disarmato e trattenuto fino al sopraggiungere della Polizia. L’arma sequestrata è una pistola a tamburo, calibro 38, con matricola parzialmente abrasa e con 5 proiettili, dello stesso calibro.

Notizia Precendente

Ecco la Settimana Santa

Prossima Notizia

Agrigento, "Disconnettiti! Quando il bullismo incontra la rete"