Home»Cronaca»Operazione “Kitt” nel nisseno

Operazione “Kitt” nel nisseno

Pinterest Google+

A San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, una banda avrebbe rubato nelle case per poi rivendere la refurtiva e acquistare droga da spacciare sulla stessa piazza della cittadina nissena. Adesso la banda è in manette, agganciate dai Carabinieri nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Kitt”, che ha provocato sei arresti. Un settimo indagato è sfuggito alla cattura. Alcuni degli arrestati avrebbero anche trattenuto per sé parte della refurtiva per ammobiliare le proprie abitazioni. Magistrati e Carabinieri hanno ricostruito 23 episodi di furto tra l’estate del 2015 e la prima metà del 2016. A rivendere la refurtiva si sarebbe occupato il nisseno Fabio Colore, 42 anni. Il canale di rifornimento della droga è stato a Catania, dove gli stupefacenti sarebbero stati acquistati da Davide Intravaia, 34 anni, arrestato anche lui e ritenuto il fornitore di cocaina. A spacciare a San Cataldo sarebbero stati Cristian Ivan Callari e Giuseppe Colasberna.

Notizia Precendente

"Cara Mineo", Castiglione ottiene il giudizio immediato

Prossima Notizia

Agrigento, multe da 200 a 300 euro per i rifiuti conferiti fuori orario