Home»Attualità»Moneta unica al tempo della “DisUnione”

Moneta unica al tempo della “DisUnione”

Pinterest Google+

In questo periodo quasi tutti i Paesi che fanno parte dell’Eurozona stanno vivendo un grave crisi economica, e l’unico strumento che unisce gli stessi Paesi europei e salda i legami comunitari è la moneta unica, che compensa la mancanza di una unione davvero politica e finanziaria.

L’euro, che rappresenta il punto d’ arrivo di un cambiamento di fondo dell’economia europea per quanto riguarda le finanze pubbliche, si consolida e rilancia anche attraverso la nuova banconota da 50 euro della serie “Europa”, che entrerà in circolazione dal prossimo 4 aprile.

E per l’occasione la Banca d’Italia ha presentato la nuova banconota in Prefettura ad Agrigento, in presenza del Vicario del Prefetto, Giovanna Termini, il Provveditore agli studi Raffaele Zarbo, e le autorità civili e militari. Sono stati anche esposti i bozzetti di banconote immaginarie creati dai ragazzi delle scuole siciliane che hanno partecipato al premio “Inventiamo una banconota”, indetto dalla Banca d’Italia e dal Ministero della pubblica istruzione, con lo scopo di avvicinare sempre più le giovani generazioni al tema della produzione della moneta e della sua distribuzione sul territorio.

Le Interviste sono in onda al Videogiornale di Teleacras.

Notizia Precendente

Le Amministrative l'11 giugno. Sono 12 i Comuni agrigentini al voto

Prossima Notizia

Agrigento, ok all'aumento Tari