Home»Cronaca»Agrigento, il tombino che blocca parte della città

Agrigento, il tombino che blocca parte della città

Pinterest Google+

Ad Agrigento un tombino recintato da settimane blocca il traffico in un’intera e ampia parte a nord della città, a danno della qualità della vita, già ultima in tutta Italia. Si tratta di un tombino all’ingresso di contrada San Giusippuzzu, lungo un tratto di strada tramite cui si accede a via Unità d’Italia verso nord, e si svolta a sinistra per Fontanelle. Probabilmente sul tombino sono state eseguite delle riparazioni. Oppure, in attesa di riparazioni, il cerchio di ferro è stato recintato occludendo quasi del tutto la carreggiata di transito. Se ciò fosse stato per pochi giorni, e poi si fosse intervenuti per riparare e restituire il normale transito, allora l’inconveniente sarebbe stato tollerabile. E invece, nel menefreghismo assoluto, il tombino è recintato da settimane e blocca il traffico da altrettante settimane. Provare per credere: le code di automobili che provengono dallo scorrimento veloce del viadotto Imera sono lunghe centinaia di metri, e si estendono finanche sullo stesso viadotto. Incredibile, ma è, purtroppo, la verità. La redazione di Teleacras al mattino di oggi ha segnalato il caso al centralino della Polizia Locale. La Polizia Locale ha risposto che non è a conoscenza del proprietario del tombino, e che avrebbe compiuto degli accertamenti per risalire al responsabile di quanto accade, intimandogli, si spera, di provvedere a rimuovere la recinzione. Si attendono riscontri.

Notizia Precendente

Agrigento, Gilda Buttà in concerto

Prossima Notizia

Ignazio Fonzo procuratore aggiunto a Catania