Home»Attualità»Immigrazione, il caso Villaggio Mosè

Immigrazione, il caso Villaggio Mosè

Pinterest Google+

Il fenomeno dell’immigrazione non accenna a placarsi, anzi, dai primi mesi del 2017 sono emersi numeri di gran lunga superiori rispetto a quelli dello stesso periodo dello scorso anno. Di conseguenza, sono sempre più numerosi anche i centri di accoglienza dei migranti. Ad Agrigento si è già dibattuto sull’opportunità di non insediare altre strutture di accoglienza nel centro storico. E nel frattempo è insorto lo stesso problema nella zona commerciale del Villaggio Mosè. Nel corso di alcune sedute, la Commissione consiliare competente ha affrontato il problema, presentando una mozione al Presidente del Consiglio comunale e chiedendo all’Amministrazione una pianificazione della distribuzione dei Centri di accoglienza con individuazione di nuovi eventuali siti nel territorio comunale, stabilendo dei criteri atti ad evitare concentramenti in una sola area, e quindi provvedere al decongestionamento del Villaggio Mosè dove, a seguito di numerosi e ripetuti episodi di criminalità accaduti, tra aggressioni, rapine e risse, i cittadini sono sempre più preoccupati, e i consiglieri comunali di “Uniti per la Città”, Gibilaro, Picone, Vaccarello e Vullo, si rivolgono a tutte le autorità preposte affinchè riservino maggiore attenzione ai gridi di allarme lanciati dai cittadini residenti e dagli esercenti le attività commerciali

Le interviste sono in onda al Videogiornale di Teleacras.

Notizia Precendente

Ad Agrigento #100cene per Emergency

Prossima Notizia

Agrigento, "La Partecipazione femminile al volontariato"