Home»Flash»Marcella Carlisi sulla lettera del sindaco Firetto a Girgenti Acque

Marcella Carlisi sulla lettera del sindaco Firetto a Girgenti Acque

Pinterest Google+

La consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Marcella Carlisi, interviene a seguito della lettera scritta dal sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, a Girgenti Acque, affinchè la società intervenga a rimedio dei gravi disservizi idrici che affliggono da mesi i residenti della Via dei Fiumi e dintorni al Villaggio Mosè. Marcella Carlisi afferma: “Abbiamo letto con stupore la lettera del Sindaco sulle negligenze di via dei Fiumi. Si tratta delle solite promesse da politicante (“fatte salve le eventuali ulteriori azioni legali che il Comune..”) che, dopo 9 mesi di disagi, giungono per cittadini stremati, e che sono assolutamente inopportune! Ma perché, anziché scrivere le lettere, non si mette a denunciare seduta stante? Con la lettera ha risolto forse tutto o si è “lavato” la coscienza? Scrive all’Ati di cui lui fa parte: in pratica ha scritto a se stesso invece di sbattere i pugni! Ha paura di farsi male? La lettera non è stata indirizzata alla Procura, nemmeno per conoscenza. Firetto ha abbandonato i cittadini e, dopo 9 mesi, non è riuscito a partorire una soluzione dignitosa per queste persone, senza servizio idrico nei limiti della decenza, neppure sostitutivo. Per comportarsi da Sindaco non basta, dato il perdurare da 9 mesi di un’emergenza igienico sanitaria che mette giornalmente in pericolo la salute (e i nervi) dei residenti, una letterina. Non è una soluzione la condivisione di responsabilità con l’Azienda sanitaria e la Prefettura, ma un colpevole scaricabarile. Sindaco, si comporti da Uomo e faccia rispettare l’articolo 36 della Convenzione col gestore, che si applica in caso di inadempienza grave del gestore qualora siano compromesse la continuità del servizio, l’igiene e la sicurezza pubblica, imponendo persino l’intervento della Regione. Ricordiamo al Sindaco che soprattutto l’articolo 38 prevede che per gravi inadempienze il contratto può considerarsi risolto di diritto. Firetto compia il suo dovere: faccia rispettare il contratto, e si guadagni il rispetto degli Agrigentini – conclude Marcella Carlisi. E oggi al Videogiornale di Teleacras è in onda una intervista alla Carlisi.

Notizia Precendente

Agrigento e revoche 104, Civiltà: "Primo passo a tutela delle condizioni di disagio quotidiano"

Prossima Notizia

MareAmico ascoltata dalla Commissione d'inchiesta sull'uranio impoverito