Home»Cronaca»Due arrestati per un presunto delitto di grave crudeltà

Due arrestati per un presunto delitto di grave crudeltà

Pinterest Google+

A Bruxelles e a Palermo la Dia, la Direzione investigativa antimafia, di Palermo, ha arrestato, in collaborazione con la Polizia belga e il Servizio di cooperazione internazionale di polizia, Maurizio Castiglia, 43 anni, palermitano domiciliato a Bruxelles, e Antonio Di Bella, 30 anni, residente a Misilmeri. I due sono indagati di incendio e omicidio pluriaggravato, commesso a Villabate in provincia di Palermo la notte del 28 novembre 2011, quando Carmela Nunzia Castelli, 69 anni, morì per insufficienza respiratoria acuta a seguito dell’incendio della sua abitazione. All’epoca l’episodio fu imputato a un corto circuito della stufa. Le indagini della Dia sono state avviate sulla base di elementi acquisiti in un’altra indagine, e hanno dimostrato la natura dolosa dell’incendio. Il movente sarebbe la volontà di Maurizio Castiglia e Antonio Di Bella di costringere la donna a lasciare l’appartamento, abitato anche dalla figlia disabile, per poterlo occupare abusivamente. Così come poi accadde. I Vigili del fuoco salvarono la figlia adolescente della donna.

Notizia Precendente

Agrigento, l'eterna incompiuta del nuovo depuratore

Prossima Notizia

Domenica "La piccola grande Italia" a Sant'Angelo Muxaro