Home»Cronaca»Annullata l’ordinanza, liberi Lampasona a S.Elisabetta e Mangione a Raffadali

Annullata l’ordinanza, liberi Lampasona a S.Elisabetta e Mangione a Raffadali

Pinterest Google+

Lo scorso 6 giugno, su delega della Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania, i Carabinieri del comando provinciale di Ragusa e di Agrigento hanno eseguito 19 ordinanze cautelari a carico di altrettante persone siciliane e calabresi, indagate, a vario titolo, di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, e di furti di bestiame tra la Calabria e la Sicilia. Tra gli altri sono stati arrestati Roberto Lampasona di Santa Elisabetta e Antonino Mangione di Raffadali. Ebbene, adesso il Tribunale del Riesame di Catania, accogliendo il ricorso dei difensori di Lampasona e Mangione, gli avvocati Nino e Vincenza Gaziano, ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare a loro carico, ritenendo insussistenti i gravi indizi di colpevolezza, e gli ha restituito la libertà.

Notizia Precendente

Palermo - Agrigento, un morto e un ferito grave

Prossima Notizia

A Drasy lavori in corso per il ripristino della viabilità