Home»Cronaca»Danneggiata la stele di Rosario Livatino

Danneggiata la stele di Rosario Livatino

Pinterest Google+

E’ stata danneggiata la stele costruita alla periferia di Agrigento su iniziativa dei genitori del giudice Rosario Livatino, il magistrato ucciso dalla mafia il 21 settembre del 1990 lungo la strada statale 640, in contrada Gasena. Ad accorgersi di quanto compiuto è stato un operaio in transito. Ad annunciare il gesto oltraggioso sono i responsabili delle associazioni “Amici del Giudice Rosario Livatino” e “Tecnopolis” di Canicattì, che da anni organizzano iniziative in memoria del magistrato per il quale è fase di conclusione la causa di Canonizzazione. Con una pietra o un martello è stato spaccato in due il cerchio su cui è stato scritto il nome del giudice.

Notizia Precendente

I 10 giorni di "San Leone Expo"

Prossima Notizia

L’oltraggio al giudice Livatino