Home»Cronaca»“Brancaccio”, 34 misure cautelari

“Brancaccio”, 34 misure cautelari

Pinterest Google+

La Polizia e la Guardia di Finanza di Palermo, con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia, a lavoro oggi in Sicilia, Toscana, Lazio, Puglia, Emilia Romagna e Liguria nell’esecuzione di 34 misure cautelari a carico di altrettanti presunti mafiosi della cosca palermitana di Brancaccio, e di loro complici. Sequestrate anche numerose aziende, per un valore complessivo di circa 60 milioni di euro. Tra gli arrestati vi è Pietro Tagliavia, ritenuto capo del mandamento mafioso di Brancaccio e della famiglia di “Corso dei Mille”, attualmente ristretto ai domiciliari. Le indagini, eseguite dalla Squadra Mobile e dal Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo, hanno svelato diversi episodi di minacce, danneggiamento, estorsione, furto e detenzione illegale di armi da parte di esponenti della cosca di Brancaccio. E’ stato inoltre ricostruito l’organigramma delle famiglie mafiose che appartengono al mandamento, definendo ruoli e competenze di ciascuno, compresi i capi. Dall’inchiesta è emerso il controllo, da parte della mafia, di un gruppo imprenditoriale che opera in diverse regioni, tra le quali Sicilia e Toscana.

Notizia Precendente

L’oltraggio al giudice Livatino

Prossima Notizia

Strada degli Scrittori: "Restauriamo noi la stele di Livatino"