Home»Cronaca»Borsellino, Di Matteo e la ricerca della verità

Borsellino, Di Matteo e la ricerca della verità

Pinterest Google+

Il già pubblico ministero a Palermo, adesso alla Direzione nazionale antimafia, Nino Di Matteo, interviene a seguito dell’appello alla verità contro i depistaggi lanciato dai familiari di Paolo Borsellino in occasione del 25esimo anniversario della strage di Via D’Ameio. Nino Di Matteo afferma: “Bisogna rispettare la memoria di Paolo Borsellino e il dolore dei familiari. Io so, e tanti sanno, fuori e dentro la mafia e fuori e dentro le istituzioni, chi in questi anni ha continuato a cercare la verità sulla strage, e si è esposto e ha esposto la propria famiglia a rischi gravissimi sacrificando la propria libertà e anche la carriera. Credo che questo sia giusto ricordarlo, per evitare che certe parole possano essere strumentalizzate da chi non vuole che si vada avanti nel completare il percorso di verità sulle stragi. Anche cercando di capire con gli elementi nuovi che sono stati scoperti in questi anni chi eventualmente, assieme agli uomini di Cosa nostra, ha ucciso Paolo Borsellino”.

Notizia Precendente

"Mafia", sequestrati beni per 11 milioni di euro

Prossima Notizia

Fiammetta Borsellino chiede scusa ai condannati innocenti