Home»Cronaca»“Inquinamento”, Girgenti Acque replica all’Adoc

“Inquinamento”, Girgenti Acque replica all’Adoc

Pinterest Google+

La società Girgenti Acque replica all’intervento diffuso e pubblicato ieri dell’Associazione a difesa dei consumatori, Adoc, che ha invitato il sindaco Firetto a rescindere il contratto col gestore per i ricorrenti casi di inquinamento dell’acqua. Girgenti Acque afferma: “Atteso che il fenomeno è stato circoscritto a sole due prese idriche, vie Pirandello e Manzoni, e la società è tempestivamente intervenuta come sempre risolvendo il problema, non si capisce su quale presupposto l’Adoc possa chiedere al sindaco di Agrigento di agire per la rescissione del contratto di gestione del servizio. Non si è trattato di contaminazione generalizzata, ma di casi assolutamente circoscritti, dovuti alla presenza di soli batteri coliformi, originati da aspirazioni dall’ambiente circostante di materiale inerte che si insinua all’interno delle condotte di distribuzione a causa delle microfessurazioni nelle stesse. Ciò è dovuto principalmente alla vetustà delle reti idriche del Comune di Agrigento, per il cui rifacimento, com’è noto, la Girgenti Acque si batte da tempo. Relativamente al rischio igienico sanitario, l’azienda tiene a rassicurare tutti gli utenti che sono stati interessati dalla momentanea sospensione del servizio idrico, che non è stata rilevata contaminazione fecale, cioè commistione di acque potabili con acque reflue, e che è stata riscontrata una lieve presenza di soli batteri coliformi”.

Notizia Precendente

Ripristinata la potabilità dell'acqua in via Manzoni e Pirandello

Prossima Notizia

Agrigento, le Guide turistiche manifestano innanzi al tempio di Giunone