Home»Cronaca»“Stele Livatino”, i Commercialisti sostengono la causa di beatificazione

“Stele Livatino”, i Commercialisti sostengono la causa di beatificazione

Pinterest Google+

A seguito del danneggiamento della stele al giudice Rosario Livatino, sul luogo dell’agguato mortale, in contrada Gasena ad Agrigento, l’Ordine dei Commercialisti di Agrigento ha deciso di elargire un contributo economico per sostenere la causa di beatificazione di Livatino. La presidente, Paola Giacalone, scrive: “I Commercialisti agrigentini, il cui ruolo sociale è rivolto al rispetto delle regole, aspetto fondamentale dell’etica pubblica, nell’affermare fortemente i principi di legalità e lotta alla mafia, intendono dare un contributo concreto alla difesa e all’esaltazione della figura del giudice canicattinese. D’intesa con don Giuseppe Livatino, postulatore della causa di beatificazione, il Consiglio dell’Ordine ha deliberato di elargire un contributo economico rivolto a sostenere la causa di beatificazione”.

Notizia Precendente

Assenteismo al Comune di Villafranca, revocata misura a Perricone

Prossima Notizia

Un anziano agrigentino recupera il portafogli sei mesi dopo lo smarrimento