Home»Cronaca»Agrigento, l’equivoco della casa a luci rosse

Agrigento, l’equivoco della casa a luci rosse

Pinterest Google+

Ad Agrigento un equivoco ha rischiato di degenerare in gravi conseguenze. Nel centro storico, in via Matteotti, da tempo i residenti protestano perché in alcuni appartamenti sarebbero a lavoro delle prostitute, con il via vai di gente a tutte le ore del giorno che ne deriva. Ebbene, un giovane di 25 anni, dopo avere contattato e fissato un appuntamento, con una meretrice, si è recato in via Matteotti e ha bussato alla porta sbagliata, confondendosi sul numero civico. All’ingresso si è presentata una donna, lui ha creduto che fosse lei quella dell’appuntamento, ed è entrato dentro casa, scatenando ovviamente l’ira del marito. Sul posto è intervenuta la Polizia per risolvere l’equivoco e restituire ordine.

Notizia Precendente

Alfano procura un farmaco introvabile ad un ragazzino agrigentino

Prossima Notizia

Le "Colonne sinfoniche" nella Valle dei Templi