Home»Cronaca»Morto Aldo Scimè, uno degli ultimi amici d’infanzia di Sciascia

Morto Aldo Scimè, uno degli ultimi amici d’infanzia di Sciascia

Pinterest Google+

E’ morto all’età di 93 anni Aldo Scimè, giornalista e intellettuale, uno degli ultimi amici d’infanzia di Leonardo Sciascia ancora in vita, e che ha reso la sua casa, in contrada Noce, a Racalmuto, un circolo di cultura dal quale, oltre a Sciascia, sono transitati Vincenzo Consolo, Gesualdo Bufalino, Renato Guttuso e Andrea Camilleri. Scimé è stato uno dei giovani cronisti del nucleo storico redazionale di Radio Palermo, la prima emittente dell’Italia liberata costituita dagli Alleati dopo lo sbarco dell’estate 1943. Per Radio Palermo, diretta nella prima fase da Ugo Stille, che poi sarà direttore del Corriere della Sera, Scimé ha curato non solo servizi e interviste a personaggi importanti del dopoguerra italiano, come il presidente dell’Eni Enrico Mattei, ma anche spazi di intrattenimento. Poi ha collaborato anche con il giornale L’Ora, e negli anni 70, come segretario generale dell’Assemblea regionale siciliana, ha incoraggiato l’ingresso della cultura e degli scrittori a Palazzo dei Normanni. E’ stato Aldo Scimè a presentare Sciascia a Elvira Sellerio, nei primi passi della casa editrice. Negli anni 80 ha promosso e rilanciato le istituzioni culturali più importanti, prima come presidente della fondazione Whitaker e poi a capo della Fondazione Sciascia a Racalmuto.

Notizia Precendente

Contrada racconta la perquisizione domiciliare subita

Prossima Notizia

Ancora minacce per Giuseppe Antoci: "Non ci fermeranno"