Home»Senza categoria»La stagione turistica 2017 ad Agrigento

La stagione turistica 2017 ad Agrigento

Pinterest Google+

Ritorna settembre e viene il momento di tracciare un bilancio sulla stagione turistica di quest’ estate ormai arrivata quasi al termine anche se da noi fa ancora caldo. Quest’ anno per la nostra città i risultati possono dirsi sicuramente positivi: la presenza dei turisti è stata massiccia e,secondo gli esperti il numero degli arrivi è stato il doppio che negli anni precedenti, paria quelli che venivano registrati negli anni anteriori al periodo di crisi economica iniziata intorno al 2011. Ma la notizia più importante è che è cambiato il modo di fare turismo. Fino a poco tempo fa infatti Agrigento era inserita in tour che la ‘ sfioravano’ solamente e la nostra città era una breve tappa durante la quale i turisti visitavano( spesso frettolosamente) la Valle dei Templi e ripartivano in giornata senza aver nessuna possibilità di accesso al centro storico o alle nostre spiagge . Quest’ anno ,al contrario , Agrigento è diventata meta non solo di persone di una certa età ma anche e soprattutto di giovani e famiglie desiderose di godere non solo della bellezza della Valle ma anche del nostro mare, della nostra cucina, della nostra accoglienza.Tutto questo è stato possibile perché gli agrigentini,dando prova di un dinamismo assolutamente inconsueto e , per una volta senza aspettare l’ intervento delle istituzioni, hanno creato strutture di accoglienza e ritrovo  nuovi,moderni, ben organizzati sia in città che nei dintorni marinari. Sono infatti nati moltissimi bed and breakfast, bar,ristoranti,locali dov’è possibile consumare deliziosi gelati o rinfrescano e ascoltare buona musica dal vivo. Ovviamente l’ offerta è stata per ogni turista o gruppo  godere al al meglio di tutto ciò che veniva messo a disposizione. Tutto ciò ha reso possibile questo boom turistico.  Purtroppo bisogna segnalare qualche piccolo neo. Molti turisti hanno infatti lamentato la limitatezza dei servizi di trasporto pubblico soprattutto quelli che collegano la città con il lido di sanleone e la scarsità di parcheggi gratuiti. Ma purtroppo questi problemi non possono essere risolti dai cittadini. Qui dovrebbero intervenire le istituzioni. Allora auguriamoci che questo problemi vengano risolti al piu presto anche perché da noi la stagione estiva si protrae sicuramente fino a metà ottobre e , dato il trend positivo,sarebbe un vero peccato lasciarsi sfuggire opportunità così ghiotte.

Notizia Precendente

Regione, bilancio e precariato

Prossima Notizia

Immigrazione nell'Agrigentino news