La Regione Siciliana ha scongiurato un altro stop ai corsi di formazione professionale. Infatti, il Tribunale amministrativo regionale ha negato la sospensione della graduatoria da 136 milioni invocata, con apposito ricorso, da due enti di formazione. I giudici amministrativi hanno sentenziato che i motivi di censura addotti non appaiono, allo stato, supportati da sufficiente fondamento giuridico tale da indurre ad una ragionevole previsione sull’esito positivo del ricorso”. I due enti ricorrenti sono l’Accademia Palladium e l’Arces. La procedura per sbloccare i corsi, attesi da due anni, prosegue. L’assessorato attende l’ok dalla Corte dei Conti, a lavoro nell’esame dei singoli decreti di finanziamento agli enti destinatari dei fondi.

Pinterest Google+
Notizia Precendente

Mafia, confisca di beni nel Palermitano

Prossima Notizia

Cattolica Eraclea, condannato 90enne focoso