Home»Cronaca»Arrestato e poi assolto, Angelo Graci chiede 100mila euro

Arrestato e poi assolto, Angelo Graci chiede 100mila euro

Pinterest Google+

L’ex sindaco di Licata, Angelo Graci, è stato assolto con sentenza definitiva, e comunque in tutti i gradi di giudizio, dall’imputazione di corruzione aggravata, per la quale il 24 novembre del 2009 è stato arrestato, ha trascorso 8 giorni agli arresti domiciliari, e poi per un anno gli è stato imposto il divieto di dimora a Licata. Ebbene, adesso lo stesso Graci, tramite l’avvocato Gianfranco Pilato, si è rivolto alla Corte d’Appello, organo competente per giurisdizione, e ha invocato un risarcimento danni per 100mila euro.

Notizia Precendente

"Denaro sottratto dalle buste paga", sei patteggiamenti ad Agrigento

Prossima Notizia

"Truffa ai fedeli", assolta donna di Racalmuto