L’ex presidente della Regione, Rosario Crocetta, replica alla citazione in giudizio da parte della Procura presso la Corte dei Conti per il danno provocato all’Erario a seguito della nomina, ritenuta illegittima, di Patrizia Monterosso a segretario generale della Regione. Crocetta afferma: “Ho appreso dalla stampa la notizia dell’inchiesta della magistratura contabile. La selezione della Monterosso è stata effettuata dagli uffici tecnici della Regione mediante la comparazione dei suoi titoli con quelli di tutti i dirigenti dell’amministrazione regionale. Da tale comparazione risulta chiaramente il possesso di tutti i requisiti per la nomina in misura maggiore rispetto ad altri dirigenti. La giunta regionale ha possibilità di assumere due dirigenti esterni e il mio governo non ha mai superato il limite previsto dalla legge. Forniremo, dunque, alla Corte dei Conti, quando ce ne farà formale richiesta, la documentazione necessaria a fare chiarezza. Sul piano più generale mi sembra semplicistico affermare che ci sia stato un danno, dal momento che la Monterosso ha lavorato con impegno facendo risparmiare, con la sua attenta gestione, notevoli risorse al bilancio regionale”.

Pinterest Google+
Notizia Precendente

Armao annuncia un'operazione verità sulla cassa della Regione

Prossima Notizia

Pellegrino Leo dopo il voto per le elezioni Regionali (video intervista)