A Catania in un bunker ricavato nelle fondamenta di una scuola del rione Picanello, la Polizia di Stato ha scoperto nascosti 141 chili di marijuana. Sono state arrestate due persone, tra cui un bidello. La droga, del valore commerciale di 150 mila euro, immessa sul mercato avrebbe fruttato, secondo gli investigatori, circa un milione di euro. L’ingresso del bunker è stato occultato con una porta di metallo scorrevole. 125 chili di droga sono stati custoditi in 10 sacchi in plastica ed in due borsoni. Altri 16 chili in 13 confezioni nascoste in un frigorifero in disuso. Gli arrestati sono Christopher Michele Cuffari, di 25 anni, e Davide Schillace, di 57, che lavora come bidello in un’altra scuola. Risponderanno di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Pinterest Google+
Notizia Precendente

Poste e mancato turnover da tre anni in Sicilia, l'intervento della Cisl

Prossima Notizia

Miccichè: "Gli stipendi dell'Ars sono pazzeschi e vergognosi"