Home»Cronaca»Indagini e perquisizioni tra Girgenti Acque e Hydortecne

Indagini e perquisizioni tra Girgenti Acque e Hydortecne

Pinterest Google+

I Carabinieri e la Guardia di Finanza dei Comandi provinciali di Agrigento, su delega della Procura della Repubblica di Agrigento, hanno eseguito delle perquisizioni congiunte negli uffici di Girgenti Acque e di Hydortecne, una società anch’essa operante nel settore idrico. Le indagini al momento sarebbero a carico di quattro indagati, tra cui Marco Campione, difeso dall’avvocato Lillo Fiorello, e Pietro Arnone, difeso dal fratello Giuseppe. Tra le ipotesi di reato per le quali si indaga vi sono l’associazione a delinquere, corruzione, falso in bilancio e l’inquinamento ambientale. Le perquisizioni hanno interessato anche le abitazioni degli indagati. I provvedimenti ispettivi sono firmati dal Procuratore della Repubblica di Agrigento, Luigi Patronaggio, e dal pool costituito dai sostituti procuratori Salvatore Vella, Alessandra Russo e Paola Vetro.

Notizia Precendente

Droga ad Agrigento, sei arresti

Prossima Notizia

Agrigento e il paradosso Imu su aree "edificabili" (video intervista)