Assistito dal difensore, l’avvocato Davide Casà, è stato interrogato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, il netturbino di 50 anni di Favara arrestato mercoledì scorso dai Carabinieri perché indagato di avere maltrattato e abusato sessualmente della figlia, peraltro in presenza dei figli di lei. L’uomo si è dichiarato innocente e, tra l’altro, ha affermato: “Le accuse contro di me sono menzogne, io sono sempre stato un padre amorevole e non ho mai picchiato o violentato mia figlia”. L’avvocato Casà impugnerà l’ordinanza cautelare innanzi al Tribunale del Riesame.

Pinterest Google+
Notizia Precendente

La Fortitudo basket in trasferta a Latina

Prossima Notizia

Teleacras, nuova puntata di "Speciale Medicina"