Home»Flash»Agrigento e questione “Imu-Prg”, appello di Forza Italia Giovani

Agrigento e questione “Imu-Prg”, appello di Forza Italia Giovani

Pinterest Google+

La coordinatrice provinciale di Agrigento, e vice coordinatrice regionale, di Forza Italia Giovani, Lilly Di Nolfo, rivolge un accorato appello all’amministrazione comunale di Agrigento affinchè adotti tutti gli atti necessari e urgenti al fine di garantire la rapida approvazione delle prescrizioni esecutive al Piano Regolatore Generale di Agrigento approvato nel 2009. La stessa Di Nolfo, a nome del coordinamento provinciale dei Giovani di Forza Italia, afferma: “Ad Agrigento si protrae ormai da anni una grave vessazione fiscale a danno dei proprietari di terreni edificabili, costretti dalla legge fiscale in materia a pagare l’Imu sugli stessi terreni edificabili che, però, edificabili non sono a causa della mancanza delle prescrizioni esecutive al Prg. Già a fine legislatura, il deputato nazionale di Forza Italia, Riccardo Gallo, ha meritoriamente preparato un’interrogazione parlamentare contro tale discriminazione. Il sindaco di Agrigento, Firetto, ha replicato che le prescrizioni esecutive sono state per parecchio tempo oggetto di sequestro da parte dell’Autorità giudiziaria nell’ambito di un’inchiesta in corso, e che solo da pochi mesi sono state dissequestrate. Dunque, ci rivolgiamo al sindaco Firetto e all’assessore con delega all’urbanistica, Elisa Virone, affinchè, senza indugio alcuno, garantiscano una celere approvazione delle prescrizioni al Prg, intervenendo sull’Ufficio tecnico comunale e su tutti gli altri organi preposti a tale obiettivo, da ritenersi fondamentale e strategico non solo per risolvere la pesante discriminazione fiscale in atto ma, soprattutto, per rendere finalmente attuabile, dopo 9 anni, il Prg di Agrigento e rilanciare l’enorme indotto economico che ne deriverebbe”.

Notizia Precendente

Corsi medicina ad Enna, chiesto giudizio per Crisafulli e Termine

Prossima Notizia

Presunte estorsioni a dipendenti coop. di Raffadali, chiesto giudizio