La Guardia di Finanza del nucleo di polizia economico-finanziaria di Caltanissetta e i Carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Enna hanno eseguito sei ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettanti presunti affiliati al clan mafioso degli Emmanuello, tra Valguarnera Caropepe in provincia di Enna e Capizzi in provincia di Messina. L’operazione, intitolata “Nibelunghi”, è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta. Due indagati sono in carcere e quattro agli arresti domiciliari, e rispondono di concorso esterno in associazione mafiosa ed intestazione fittizia di beni di proprietà di affiliati a Cosa nostra. Sono stati sequestrati beni per un valore di 11 milioni di euro, ritenuti provento delle attività mafiose.

Pinterest Google+
Notizia Precendente

Agrigento, il Politi in "alternanza" alla Banca d'Italia

Prossima Notizia

Corsi medicina ad Enna, chiesto giudizio per Crisafulli e Termine