Home»Flash»Agrigento, “illegittima la pretesa del canone idrico del 2007”

Agrigento, “illegittima la pretesa del canone idrico del 2007”

Pinterest Google+

La presidente provinciale della FederConsumatori di Agrigento, Ilenia Capodici, si è rivolta al Comando della Guardia di Finanza di Agrigento, alla Corte dei Conti, all’Anac anti-corruzione, all’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, e al sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, e ha segnalato che la pretesa da parte del Comune di Agrigento del pagamento del canone idrico per l’anno 2007 è illegittima. La stessa Ilenia Capodici spiega: “E’ illegittimo il canone idrico calcolato a forfait dal Comune di Agrigento. Così ha sentenziato la Cassazione con l’ordinanza del 22 maggio 2017 numero 12870 secondo cui: “Il prezzo della fornitura deve essere commisurato all’effettivo consumo e non può essere fissato secondo criteri meramente presuntivi o induttivi, che prescindano totalmente dalla situazione reale e si appalesino pertanto illogici”. Si tratta pertanto di un’altra trovata dell’amministrazione Firetto per fare cassa vessando gli agrigentini. Il Comune di Agrigento ha emesso ingiunzioni di pagamento relativamente al canone idrico che secondo quanto sancito dalla Corte di Cassazione sarebbero illegittime. Si accerti subito l’illiceità di tale pretesa debitoria, e si provveda di conseguenza”.

Notizia Precendente

La Confael contesta i tagli all'integrazione salariale all'Iacp

Prossima Notizia

Ancora sbarchi di migranti a Lampedusa