Home»Cronaca»Omicidio Carità a Licata, altri particolari investigativi

Omicidio Carità a Licata, altri particolari investigativi

Pinterest Google+

Emergono altri particolari investigativi a seguito dell’omicidio a Licata, in via Re Grillo, lunedì 2 aprile, dell’imprenditore agricolo di 62 anni, Angelo Carità. Il killer sarebbe sopraggiunto già armato, con la pistola in mano, verso Carità, pronto alla guida della sua Fiat Uno verde. E lui, la vittima designata, avrebbe tentato di fuggire inserendo la marcia indietro dell’auto. Il tentativo si sarebbe rivelato inutile allorchè i colpi d’arma da fuoco lo hanno raggiunto al volto e al torace. Su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento è stato eseguito l’esame autoptico nella camera mortuaria dell’ospedale “San Giovanni di Dio” ad Agrigento. Forse sarebbero utili ai fini delle indagini alcune telecamere di video-sorveglianza presenti nella zona.

Notizia Precendente

Finanziaria, da oggi l'esame in commissione Bilancio all'Ars

Prossima Notizia

Gli Architetti agrigentini a confronto sui luoghi del sisma del Belice (video intervista)