Anche ad Agrigento, lunedì prossimo, 16 aprile, innanzi al palazzo di giustizia, in via Mazzini, gli avvocati agrigentini manifesteranno, con un flash mob silenzioso, dalle ore 10 alle 10:30, contro la cosiddetta operazione “Poseidone”. Si tratta di un’azione di recupero di contributi sommersi avviata dall’Inps insieme all’Agenzia delle Entrate nel 2011, e da allora oggetto di controversie, giudizi e polemiche. In base a tale operazione, non solo gli avvocati ma molte altre categorie di liberi professionisti (architetti, ingegneri, commercialisti, per citarne alcuni) furono iscritti “d’ufficio” alla previdenza Inps. E adesso a moltissimi avvocati e professionisti sono state recapitate cartelle esattoriali da un minimo di 2500 ad un massimo di 30mila euro. L’iniziativa per la provincia di Agrigento è stata organizzata dagli avvocati Maria Luisa Spoto e Vincenzo Gorgone, che invitano a partecipare tutti i colleghi agrigentini.

Pinterest Google+
Notizia Precendente

In ricordo dell'appuntato dei Carabinieri Alfonso Principato

Prossima Notizia

Dal 2011 la Regione alimenta le barriere architettoniche