Home»Cronaca»“Sacchetto selvaggio”, l’Asp di Agrigento lancia allarme salute pubblica

“Sacchetto selvaggio”, l’Asp di Agrigento lancia allarme salute pubblica

Pinterest Google+

Il dottor Vittorio Spoto, responsabile del Servizio prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, ha indirizzato una nota ai sindaci della provincia agrigentina e ai responsabili delle Società che si occupano della gestione del servizio di nettezza urbana. L’Azienda sanitaria denuncia le gravi criticità ambientali incombenti, che rischiano di compromettere la salubrità di intere zone, e che assumono ulteriore rilevanza con l’approssimarsi della stagione estiva e delle alte temperature. Nella lettera, tra l’altro, si legge: “Duole constatare che una procedura in teoria migliorativa, quale è la raccolta differenziata, si è trasformata, nei fatti, in un peggioramento delle condizioni igienico-sanitarie dei comuni. Ci si riferisce, nello specifico, al censurabile fenomeno di abbandono dei sacchetti di rifiuti che in alcune zone assurge alle dimensioni di discarica incontrollata. Si chiede pertanto agli organi in indirizzo, ciascuno per quanto di specifica competenza, di porre in essere ogni iniziativa utile a garantire il rispetto delle procedure già codificate per la raccolta differenziata e la repressione di ogni minima forma di abbandono in luogo pubblico dei rifiuti”.

Notizia Precendente

Aldo Mucci pubblica "Il profumo della Giustizia"

Prossima Notizia

Amministrative, i candidati ufficiosi (video)