Home»Cronaca»L’imprenditore Burgio condannato a 8 anni

L’imprenditore Burgio condannato a 8 anni

Pinterest Google+

Lo scorso 9 aprile ad Agrigento, al palazzo di giustizia, le pubblico ministero, Alessandra Russo e Simona Faga, a conclusione della requisitoria, hanno invocato la condanna a 12 anni e 6 mesi di carcere a carico dell’imprenditore agrigentino, Giuseppe Burgio, 54 anni, imputato di bancarotta fraudolenta. Adesso, la sezione penale del Tribunale, presieduta da Luisa Turco, ha condannato Burgio a 8 anni di reclusione. Riconosciuto inoltre il diritto al risarcimento del danno, da quantificare in sede civile, a favore delle numerose parti civili, tra ex soci e dipendenti. Giuseppe Burgio è stato arrestato il 28 ottobre del 2016 dalla Guardia di Finanza. Dallo scorso 2 marzo è ristretto ai domiciliari. Le indagini ruotano intorno ai fallimenti di quattro società che si ritengono legate a Giuseppe Burgio, e che sono la Gestal srl, la Ingross srl, la Cda spa, e la GsB srl. Le stesse 4 società sono fallite tra il dicembre 2011 e l’ ottobre 2012. Ebbene, le Fiamme Gialle avrebbero rilevato la distrazione di ingenti beni patrimoniali, per decine di milioni di euro, tramite vari artifizi materiali e contabili : la sottrazione di denaro dalle casse della società, poi operazioni finanziarie e compravendite tra società collegate per drenare liquidità, e poi la falsificazione delle scritture contabili se non, in alcuni casi, la loro distruzione o sottrazione. In ragione di ciò, a Burgio è contestata la bancarotta fraudolenta a danno delle quattro società. I fallimenti avrebbero procurato danni ai creditori sociali per quasi 50 milioni di euro, e le distrazioni ipotizzate ammontano a oltre 13 milioni di euro.

Notizia Precendente

Pirandello in Piemonte con Salvatore Curaba

Prossima Notizia

Differenziata flop, i rifiuti all'estero (video)