Il presidente provinciale di ConfCommercio di Agrigento, Francesco Picarella, interviene a seguito dell’annuncio di un piano di ridimensionamento da parte di Girgenti Acque, e del licenziamento di 85 dipendenti. Picarella afferma: “Ci auguriamo che i paventati licenziamenti di lavoratori della Girgenti Acque e della società Hydortechne non abbiano ulteriori ripercussioni sulla qualità del servizio che è ancora lontano dall’essere definito efficiente. Non vorremmo che alla perdita dei posti di lavoro si aggiungesse un proporzionale e graduale peggioramento del servizio reso. Ad oggi siamo ancora in attesa di confrontarci con un sistema di distribuzione idrico efficiente, che sappia garantire acqua corrente e costi equi. Dispiace per la perdita dei posti di lavoro, ma ancor di più saremmo rammaricati se il settore commerciale e alberghiero si trovasse ancora una volta a dover fronteggiare turni idrici lunghissimi e mal funzionamenti nel sistema della distribuzione dell’acqua”.

Pinterest Google+
Notizia Precendente

Agrigento, conversazione su rifiuti e pulizia al Municipio

Prossima Notizia

Interrogatorio di garanzia per Antonello Montante