Home»Politica»Contro l’erosione ad Eraclea Minoa (video)

Contro l’erosione ad Eraclea Minoa (video)

Pinterest Google+

Il governo Musumeci stanzia 4 milioni contro l’erosione ad Eraclea Minoa in occasione della riunione ad Agrigento per il compleanno dello Statuto. I dettagli

Il governo regionale si è radunato ad Agrigento, nella Valle dei Templi, in occasione del 72esimo compleanno dello Statuto Siciliano. E’ stata la festa ad un non festeggiabile. In verità non vi sarebbe nulla da festeggiare perché, come ha sottolineato il presidente della Regione, Nello Musumeci, “lo Statuto Autonomo anziché un vantaggio per la Sicilia si è rivelato fallimentare allorchè reso un privilegio per pochi”. Tuttavia gli anniversari si rispettano e si celebrano, magari abbinando il dilettevole, che è la festa con tanto di concerto dell’orchestra sinfonica siciliana, all’utile, che è l’annunciato stanziamento, nell’occasione di Agrigento, di un finanziamento di 4 milioni di euro per contenere la progressiva e grave erosione marina a danno della spiaggia e del boschetto di Eraclea Minoa. Bene, applausi. Da anni l’associazione ambientalista “MareAmico” di Claudio Lombardo è impegnata su tale fronte. I “MareAmici” hanno denunciato, documentando in video più volte, che dagli anni 80 ad oggi sono spariti più di 100 metri di spiaggia dorata ed almeno 40 metri di bosco. E che ogni nuova mareggiata, non essendovi alcuna difesa, sospinge il mare sempre più nell’entroterra. Poi una svolta è intervenuta poco meno di due mesi addietro: a Palermo, in Commissione Ambiente e Territorio, la presidente, Giusi Savarino, ha convocato le parti in causa e interessate, e il confronto si è rivelato costruttivo e proficuo, perché la giunta Musumeci ha recepito e ha provveduto di conseguenza. I 4 milioni di euro stanziati serviranno per un ripascimento artificiale della costa.

E lo stesso Nello Musumeci spiega: “Cattolica Eraclea presenta dei processi erosivi perché per anni non si è fatto quello che bisognava fare. Noi abbiamo stanziato oltre 4 milioni di euro per intervenire in maniera definitiva su tale parte del litorale con un ripascimento artificiale che consentirà di salvaguardare il contesto ambientale e restituirne la fruizione alla sua naturale funzione che è quella del turismo balneare e naturalistico”.

E la deputata Giusi Savarino aggiunge: “L’erosione della costa ad Eraclea Minoa, come abbiamo appurato occupandocene nella commissione che presiedo, tanti danni ha creato ad un luogo turistico di infinita bellezza naturale. Ringrazio il Presidente Musumeci per avere raccolto il grido di allarme che da questo territorio era partito. Ancora una volta si è dimostrato che la provincia di Agrigento non è più una terra abbandonata e i cittadini sanno ora che alla Regione c’è chi li ascolta”.

Il consigliere comunale di Cattolica Eraclea, Pietro Piro, esprime soddisfazione a seguito dello stanziamento da parte della Giunta Regionale di 4 milioni di euro per le opere a rimedio dell’erosione marina ad Eraclea Minoa, e afferma: “Ritengo doveroso ringraziare e complimentarmi con l’assessore Mariella Ippolito senza il cui impegno ed attaccamento nei confronti del suo paese e della sua gente oggi questo non sarebbe accaduto. Mi attiverò in proposito per chiedere al Sindaco di invitare a Cattolica l’assessore Ippolito per festeggiare insieme questa vittoria di tutti”.

Notizia Precendente

Agrigento, blitz "alimentari" ad opera dei Carabinieri

Prossima Notizia

Nella Valle dei Templi per lo Statuto (video intervista)