Home»Cronaca»Un pentito racconta di un progetto di uccisione di un giornalista

Un pentito racconta di un progetto di uccisione di un giornalista

Pinterest Google+

Nel corso dell’udienza di un processo, il pentito catanese Maurizio Avola, già killer al servizio del clan Santapaola, ha raccontato che agli inizi degli anni 90 Cosa Nostra a Catania progettò di uccidere il giornalista de “La Sicilia”, Andrea Lodato. Avola ha aggiunto: “Ma il progetto saltò e non si seppe il perché. La ‘famiglia’ Santapaola da tempo aveva problemi col giornale che si stava comportando male nei nostri confronti, ci stava dando disturbo”.

Notizia Precendente

Morto l'anziano ferito durante il "Taratatà" a Casteltermini

Prossima Notizia

Adas, raccolta sangue a Naro e a Santa Elisabetta