Ad Agrigento oggi non recuperata la raccolta di carta e cartone di lunedì. Rimossi i rifiuti dall’ospedale. Al Comune incontro con alcuni cittadini.

Ad Agrigento la cronaca ormai ricorrente e attuale è la narrazione del servizio di nettezza urbana. La novità di oggi, 13 giugno, giorno di Sant’Antonio, è che carta e cartone non sono stati raccolti. Contrariamente a quanto annunciato domenica scorsa dal Comune, secondo cui la carta e cartone non raccolti lunedì per assemblea sindacale dei lavoratori sarebbero stati raccolti mercoledì, oggi mercoledì non sono stati raccolti. E quindi rientrate il tutto in casa e, se non vi saranno altri intoppi, si procederà alla raccolta lunedì prossimo. Altra novità, ed è raccapricciante che sia una novità, è che sono state rimosse le montagne di rifiuti indifferenziati sotto il pronto soccorso all’ospedale “San Giovanni di Dio” ad Agrigento. Adesso, a cassonetti vuoti, la domanda risorge spontanea ed è la seguente: le strutture pubbliche praticano la differenziata oppure no? Il costo delle montagne di indifferenziato prodotte dall’ospedale e conferite in discarica a Lentini non si riverbera a danno dei contribuenti privati che virtuosamente praticano la differenziata? Poi, altro accadimento: al Comune di Agrigento si sono incontrati alcuni operatori turistici e commerciali della città, soprattutto della zona balneare, il sindaco Firetto e l’assessore Hamel. Loro, gli operatori, hanno sottolineato che non sono assimilabili ad alcuna sigla né a categoria: sono soltanto dei cittadini indignati per le condizioni igieniche disastrose in cui versa la città. Ecco perché quando il Comune di Agrigento ha diffuso il comunicato secondo cui avrebbe volentieri e costruttivamente incontrato i commercianti di San Leone al Municipio, loro, gli indignati, hanno ritenuto opportuno precisare che non si tratta solo di commercianti ma di tanti cittadini esasperati, e che avrebbero manifestato innanzi al palazzo di città a prescindere dalla concessione dell’incontro. Poi la riunione si è svolta, e, in estrema sintesi, agli operatori turistici e commerciali di San Leone è stata promessa la raccolta dell’umido tutti i giorni, il potenziamento del servizio di spazzamento e la rimozione delle discariche abusive…le interviste sono in onda oggi al Videogiornale di Teleacras.

Pinterest Google+
Notizia Precendente

Porto Empedocle, caos rifiuti (video interviste)

Prossima Notizia

Beniamino Biondi: "Mi sono dimesso per ragioni di ordine personale"