Home»Cronaca»Coltivatore diretto di marijuana patteggia condanna

Coltivatore diretto di marijuana patteggia condanna

Pinterest Google+

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, su iniziativa del difensore, l’avvocato Salvatore Cusumano, ha patteggiato la condanna ad 1 anno e 1 mese di reclusione Vincenzo Crapa, 23 anni, di Favara, arrestato il 5 settembre del 2016 dalla Squadra Mobile. I poliziotti scoprirono delle coltivazioni di sostanze stupefacenti nel suo terrazzo, tra una quindicina di vasi con piante di marijuana e il materiale necessario per coltivarle. Crapa è stato denunciato anche per furto di energia elettrica perché il contatore sarebbe stato alterato. Il patteggiamento è stato ratificato dalla giudice per le udienze preliminari, Alessandra Vella, con il consenso della pubblico ministero, Simona Faga.

Notizia Precendente

Erosione marina e consolidamento, finanziamenti per il Comune di Menfi

Prossima Notizia

"Frana Viale della Vittoria", ascoltato Cosimo Antonica