Home»Cronaca»Il caso Roberto Stagnitto

Il caso Roberto Stagnitto

Pinterest Google+

Le foto di Roberto Stagnitto scattate da Carmelo Lazzaro a Roma
Dopo essere stato affidato dalla Polizia ad una struttura sanitaria, a Roma non vi è nuovamente più traccia di Roberto Stagnitto. Il racconto di quanto incredibile accaduto.

Assume contorni alquanto incredibili il caso di Roberto Stagnitto, il 34enne di Agrigento del quale inizialmente non vi è stata più traccia da sabato 30 giugno. Stagnitto è stato riconosciuto a Roma ieri mattina, giovedì 5 luglio, da un suo concittadino e conoscente: si tratta dell’ex collega di Teleacras, che adesso lavora a Radio Rai 1, il giornalista Carmelo Lazzaro. Lazzaro si è imbattuto in Stagnitto nei pressi della sua abitazione, e lo ha colto in stato del tutto confusionale, disorientato, incapace finanche di riconoscerlo. Con un pretesto ha tentato di trattenerlo ma lui, Stagnitto, ha con determinazione proseguito il proprio girovagare senza meta, salendo a bordo di autobus di linea, letteralmente braccato da Carmelo Lazzaro che non si è mai distaccato da lui finchè, dopo diverse telefonate, e circa un’ora di attesa, è intervenuta una pattuglia della Polizia del commissariato di Torpignattara. Roberto Stagnitto si è svincolato perfino dai poliziotti, che sono stati costretti ad inseguirlo in strada per recuperarlo e finalmente condurlo in commissariato. Nel frattempo Lazzaro ha telefonato alla famiglia di Roberto Stagnitto comunicando la lieta notizia e invitando ovviamente i familiari a recarsi al più presto a Roma. Ebbene, dal mattino di oggi, venerdì 6 luglio, Roberto Stagnitto risulta assente dalla struttura sanitaria a cui la Polizia lo avrebbe affidato. Si tratterebbe del Policlinico. Non vi sono conferme ufficiali. Comunque sia, ciò che è accaduto non bisogna di commenti.

Notizia Precendente

La Srr Ato 4 Agrigento est replica a Legambiente su appalto nettezza urbana

Prossima Notizia

Il congresso provinciale Ugl ad Agrigento (video interviste)