Home»Cronaca»Il “12 luglio” ad Agrigento (video interviste)

Il “12 luglio” ad Agrigento (video interviste)

Pinterest Google+

Ad Agrigento prima iniziativa per ricordare le circa 300 vittime del bombardamento americano del 12 luglio 1943. Posta una lapide in via Pirandello.

Ci sono tragedie che vogliono essere dimenticate. Probabilmente una rimozione nella memoria collettiva perchè il ricordo del dolore è un ricordo che fa male. Stiamo parlando delle vittime agrigentine, oltre 300, morte nel fuoco dei bombardieri americani, il 12 luglio 1943 durante la guerra di liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo. Queste vittime non sono state mai realmente commemorate e di questa strage ci sono ben 75 anni di silenzio. Il circolo culturale John Belushi di Agrigento in collaborazione con l’Altrarte – studio Melappioni, hanno realizzato una targa che ricordi il bombardamento americano, presentandola alla città. La lapide è stata affissa in via Pirandello, proprio dove, il 12 luglio del ’43, alle 8,45 del mattino, i bombardieri statunitensi scaricarono sul centro abitato una pioggia di bombe…interviste al Vg…

Notizia Precendente

Giuseppe D'Orsi, considerazioni su rinnovamento Forza Italia

Prossima Notizia

"Differenziata", monito ai sindaci (video)