Home»Cronaca»Vaccini e autocertificazioni, controlli anche in scuole agrigentine

Vaccini e autocertificazioni, controlli anche in scuole agrigentine

Pinterest Google+

La confusione regna sovrana nell’ambito della obbligatorietà dei vaccini negli asili e nelle scuole elementari. Attualmente è obbligatorio che i genitori degli alunni presentino un documento da cui risultino effettuati i vaccini previsti dalla legge Lorenzin o, comunque, un’autocertificazione. Ebbene, in Sicilia, contro le false autocertificazioni, i carabinieri del Nas, su mandato della ministra della Salute Giulia Grillo, sono impegnati in controlli a campione negli asili e nelle scuole elementari, sui certificati o le autocertificazioni presentate dai genitori per dimostrare di essere in regola con i dieci vaccini obbligatori. Solo tra Palermo e Trapani vi sono una decina di documenti sospetti: se dovesse essere accertato che non sono veritieri, il genitore sarà denunciato per falsa dichiarazione. I controlli sulla veridicità delle autocertificazioni sono scattati, in particolare, in 19 scuole delle province di Palermo, Trapani e Agrigento.

Notizia Precendente

Cuffaro a gennaio proporrà l'istanza di riabilitazione

Prossima Notizia

Strage di via D'Amelio, istruttoria della commissione regionale antimafia