Home»Cronaca»Girgenti Acque oppone all’Ati una contro-diffida

Girgenti Acque oppone all’Ati una contro-diffida

Pinterest Google+

Venerdì prossimo, 28 settembre, all’ordine del giorno della riunione dell’Ati, l’Assemblea territoriale idrica di Agrigento, vi è anche la risoluzione del contratto con Girgenti Acque, già destinataria di una lettera di diffida da parte dell’Ati. A fronte di ciò, Girgenti Acque ha preparato una contro-diffida di circa 90 pagine firmata dall’avvocato Gaetano Sangiorgi, e afferma: “Non sussiste alcun inadempimento da parte della società Girgenti Acque. Non vi sono i presupposti della risoluzione perché non ricorre alcun inadempimento, più o meno grave, da parte del gestore che possa giustificare la risoluzione della convenzione di gestione. Inoltre, eventuali adempimenti a carico del gestore Girgenti Acque, fatti salvi quelli che il gestore continua a porre in essere quotidianamente per evitare eventuali disservizi, non possono prescindere dalla preventiva esecuzione di ogni adempimento posto dalla convenzione a carico dell’Ati. Già prima dell’invio da parte dell’Ati della lettera di diffida a riscontro, Girgenti Acque ha proposto un tavolo di confronto prima di intraprendere qualsiasi diversa iniziativa per consentire la integrale e corretta attuazione della convenzione di gestione del servizio. Tale tavolo non è stato mai convocato”.

Notizia Precendente

Agrigento e i bilanci, perchè il ritardo? (video intervista)

Prossima Notizia

"Patto Stabilità", altri dettagli