Home»Cronaca»I Carabinieri “bombardano” un supermercato a Raffadali

I Carabinieri “bombardano” un supermercato a Raffadali

Pinterest Google+

I Carabinieri del Nas, il Nucleo antisofisticazioni, insieme ai colleghi di Agrigento e Raffadali, ed anche dell’Ispettorato del Lavoro, hanno imperversato in un supermercato a Raffadali. I militari hanno sequestrato circa 300 chili di carni e alimenti avariati o mal conservati, privi di scadenza e di tracciabilità, contestando violazioni per circa 120mila euro. E poi hanno sospeso l’attività commerciale per superamento della soglia di lavoratori in nero. Più nel dettaglio i Carabinieri hanno contestato il mancato aggiornamento della registrazione sanitaria, la mancata attuazione della procedura di autocontrollo alimentare, l’utilizzo di un sistema di video sorveglianza senza autorizzazione preventiva, la presenza di 6 lavoratori in nero, il superamento dell’orario di lavoro e la mancata fruizione del riposo settimanale, nonché la mancata consegna dei prospetti paga e una retribuzione con metodi di pagamento non tracciabili.

Notizia Precendente

Tentata estorsione, arresto a Licata

Prossima Notizia

200 grammi di marijuana, arresto della "Narcotici" di Agrigento