Home»Cronaca»Il governo Musumeci approva le ultime proposte di Tusa

Il governo Musumeci approva le ultime proposte di Tusa

Pinterest Google+

La giunta regionale si è riunita a Palazzo d’Orleans per la prima volta dopo la tragica morte dell’assessore regionale ai Beni culturali Sebastiano Tusa. Ha presieduto la riunione il vicepresidente Gaetano Armao. Musumeci è convalescente a seguito di un intervento chirurgico. L’archeologo è stato ricordato con un minuto di silenzio. Quindi il governo regionale ha deciso di approvare le ultime proposte avanzate da Tusa nelle scorse settimane. Con la prima delibera è stato deciso di finanziare, con 5 milioni di euro del Patto per il Sud, 6 interventi di risanamento e valorizzazione di alcuni edifici dell’Isola. In particolare, circa 2,6 milioni di euro saranno utilizzati per il Castello di Maredolce a Palermo. Gli altri 2,4 milioni di euro sono destinati per il completamento di alcune opere di restauro e ristrutturazione al Duomo di Monreale. Semaforo verde del governo Musumeci anche a due disegni di legge proposti in precedenza da Tusa che modificano la precedente normativa sul ‘Consiglio regionale per i Beni culturali e paesaggistici’, la legge 80 del 1977, e sulla ‘Istituzione del sistema dei Parchi archeologici in Sicilia’, la legge 20 del 2000.

Notizia Precendente

Missione in Tanzania, appello alle donazioni di don Saverio Catanzaro

Prossima Notizia

La crisi delle Province siciliane discussa al ministero Affari Regionali