Home»Cronaca»Sanità, tempi d’attesa in Sicilia raccapriccianti

Sanità, tempi d’attesa in Sicilia raccapriccianti

Pinterest Google+

A Palermo, a Palazzo dei Normanni, in occasione della presentazione del rapporto annuale “Ospedali e salute 2018”, promosso dall’Aiop, l’associazione italiana ospedalità privata, sono emersi dati poco confortanti nel merito dei tempi di attesa in Sicilia per le prestazioni mediche specialistiche. I siciliani attendono mediamente fino a 2 mesi per prestazioni specialistiche per le quali i tempi massimi di attesa non dovrebbero superare i 2 giorni. Le liste più lunghe si registrano per l’ecocolordoppler cardiaco, 57,2 giorni per il 21% degli utenti, e per la colonscopia, 50 giorni nel 41% dei casi. Non sono da meno neanche i tempi per le prestazioni da erogare entro i 10 giorni e che invece possono prolungarsi fino a 3 mesi: è il caso della mammografia bilaterale, 88 giorni per il 30% degli utenti, e della colonscopia, 89,3 giorni per il 43% degli utenti. Le attese non risparmiano neanche le prestazioni di ricovero: per quelle da effettuare entro i 30 giorni, circa il 13% dei pazienti attende fino al doppio del tempo (67 giorni) per un ricovero ordinario, mentre per il 7,5% in lista per un ricovero in day hospital, l’attesa può protrarsi fino a 105 giorni.

Notizia Precendente

"Mazzette" per lavori di opere pubbliche in Sicilia: arrestati imprenditori e funzionari

Prossima Notizia

"Restiamo ad Agrigento", la città è una casbah abusiva