Home»Cronaca»Report ConfCommercio, il “de profundis” della provincia di Agrigento

Report ConfCommercio, il “de profundis” della provincia di Agrigento

Pinterest Google+

La ConfCommercio di Agrigento, presieduta da Francesco Picarella, rileva, suo malgrado, che, dai dati Istat 2008-2018 elaborati dall’ufficio studi di ConfCommercio, emerge una condizione più che preoccupante dell’occupazione provinciale agrigentina. ConfCommercio, nel dettaglio, aggiunge: “Raddoppiato il tasso di disoccupazione negli ultimi dieci anni della provincia di Agrigento che risulta fanalino di coda. Registriamo un calo della popolazione residente di oltre 10.000 unità che certifica la progressiva desertificazione delle nostre città ed il contestuale raddoppio del tasso di disoccupazione, che passa dal 16,7% del 2008 al 27,6% del 2018. Ancora più allarmante il tasso della disoccupazione tra i giovani tra i 15 ed i 24 anni che arriva al 60%. Il settore economico trainante risulta essere quello dei servizi, con una forte incidenza dei settori commercio, alberghi e turismo con oltre il 23% del totale. Conseguente la preoccupazione sulla nascita e mortalità delle imprese che vede numeri negativi su tutti i comparti, ivi compresi quelli sull’agricoltura, che nelle aspettative doveva essere il settore di maggiore traino anche in virtù delle spinta che si prefiggevano i fondi Psr. E’ un rapporto che deve far riflettere sulle politiche che comuni, regione e governo devono attuare come facilitatori d’impresa e non freno per economia ed occupazione”.

Notizia Precendente

Ribera, arrestato un presunto ladro ricattatore

Prossima Notizia

Matteo Collura "fuori dal coro" su Andrea Camilleri